martedì 12 novembre 2013

Come fare un semplicissimo Gel di Sodio Ialuronato


Ciao a Tutti,
oggi vi parlerò di un ottimo e fondamentale ingrediente cosmetico: l'Acido Ialuronico.
Vi avevo già descritto l'Acido Ialuronico in questo altro post.

Da Wikipedia:
L'Acido Ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell'uomo e degli altri mammiferi. Conferisce alla pelle quelle sue particolari proprietà di resistenza e mantenimento della forma. [...] La sua concentrazione nei tessuti del corpo tende a diminuire con l'avanzare dell'età. In commercio, per uso cosmetico, viene venduto col nome di Sodio Ialuronato poiché viene trattato al fine di regolarne il pH.

Come potete quindi leggere, noi non possiamo far arrivare direttamente l'Acido Ialuronico nella pelle, ma lo forniamo sotto forma di Sodio Ialuronato, il sale sodico dell'Acido Ialuronico, Il Gel di Sodio Ialuronato è un ingrediente idratante che secondo me non deve mai mancare sullo scaffale di uno spignattatore.
Per chi non spignatta è effettivamente un ingrediente costoso, infatti ci sono dei prodotti, che di fatto sono Gel di Sodio Ialuronato, in commercio, anche se sono venduti con altri nomi, ma sono molto costosi.
Invece produrre in casa il Gel è semplicissimo.
Basta comprare la polvere, ovvero il Sale di Sodio Ialuronato, in uno dei rivenditori online (penso sia l'unico modo di procurarselo in quantità umane a prezzi non esorbitanti, ma non ho provato altre vie).



Si presenta come una polverina impalpabile, potete fare il vostro gel utilizzando una percentuale di Sodio Ialuronato tra l'1 e il 2%. Io lo faccio sempre all'1%, non ho mai provato a farlo più concentrato, mi sembra che la consistenza sa già ideale così. Però si può arrivare fino al 2%; oltre non sarebbe più un gel piacevole da spalmare, ma un impiastro viscosissimo, impossibile da spalmare.
Come vi ho detto è semplicissimo, l'unico svantaggio è che è molto lungo da preparare, io vi consiglio di usare un vasetto di marmellata, un contenitore con tappo o come nel mio caso un bicchiere della nutella con il suo tappo, perchè la cosa più comoda da fare è lasciare il gel a idratare tutta la notte o almeno mezza giornata.
Mettendo il tappo non dovrete utilizzare la pellicola, più scomoda da mettere e togliere per mescolare e meno ecologica.
Oltre all'acqua distillata e alla polvere, avrete bisogno sicuramente del conservante, e se volete potete sostituire l'acqua (tutta o in parte) a un idrolato. Ideali sono quelli dal profumo e dall'azione delicata, come quello di Rosa.
Io questa volta ho usato la sola acqua distillata: 98,4g, poi 0,6g di cosgard (conservante) e 1g di Sodio Ialuronato (se volete metterne di più basta sottrarre la quantità all'acqua).
Di solito versavo sempre la polvere nell'acqua, ma questa volta ho voluto provare a fare il contrario, ho messo la polvere sul fondo del bicchiere e ho versato sopra l'acqua delicatamente, in modo da non far spostare troppo la polvere.
Come potete vedere si aggruma, questa è una foto che ho scattato dopo una mezz'oretta almeno:


Piano piano, però si idrata, qui ho dato una prima mescolata, dopo un paio d'ore di posa. Dato che nelle prime ore si forma una pellicola di gel molto duro sulla superficie, potete delicatamente affondarla, e spezzettarla, così da facilitare l'idratazione successiva. Ecco qui poco com'è cambiato:


Dopo un numero di ore variabile (dipende da temperatura, quantità di mescolate, tipo di Sodio Ialuronato ecc...) di ore, vedrete che si sarà idratato quasi del tutto: 


Sarà però molto granuloso, e se non state dormendo e vorrete un'idratazione più rapida dovrete continuare a mescolare, a spezzettare e schiacciare i granuli.


Una volta che il gel sarà sufficientemente omogeneo, potrete andare a mettere il conservante: 


Se il gel non è ancora perfettamente omogeneo continuate a mescolare, in modo che il conservante sia ben disperso.
Difficilmente avrà bisogno più di 10 ore per essere pronto, ma nel caso non dovesse essere comunque omogeneo, mettete comunque il conservante, e nel caso lasciatelo ancora ad idratare dopo averlo mescolato nel bicchiere/contenitore coperto.
Una volta conservato non ci sono problemi, potreste anche lasciarlo sempre lì volendo.
L'altra volta io l'ho trasferito in un piccolo dispenser da 30ml, e il restante l'ho messo in una bottiglietta di vetro scuro, pronta per inserirla negli spignatti.
Però con il secondo contenitore mi sono trovata male, il gel è piuttosto denso e viscoso, e non scende facilmente dalle bottigliette...Questa volta quindi ho voluto cambiare, dato che il dispenser era da lavare, l'ho messo in una bottiglietta, e questa è la piccola quantità che mi serve in bagno, quando decido di usare solo il Gel e non la crema viso, nel vasetto invece ho messo la quantità che userò per gli spignatti, in modo che possa prendere la quantità che voglio col cucchiaino:


Spero vogliate farlo anche voi, anche se non avete intenzione di dedicarvi a spignatti più difficili e complessi, perchè è un prodotto che da tantissima soddisfazione, è un ottimo prodotto anche da solo, e come avete visto è semplicissimo da realizzare.
Basta reperire gli ingredienti e pesarli, poi fa tutto lui!

Buona serata a tutti!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

22 commenti:

  1. Ciao! Oggi proverò a farlo anch'io, ho comprato tutti gli ingredienti da aroma-zone.
    Adoro questa ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che ti darà molta soddisfazione :)

      Elimina
  2. ciao
    volevo farlo anche io! il cosgard è indispensabile, un sostituto?
    che differenza c'è tra lo sodio jaluronato e liposomi acido jaluronico?
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi usare un altro conservante idrosolubile (es. Euxyl PE 9010 http://cosmesinaturalespignattoandco.blogspot.it/2014/08/nuove-materie-prime-cosmetiche.html ), oppure il phenonip o altri mix di parabeni pronti, nei gel li puoi usare anche se non sono idrosolubili, ma potendo scegliere, io preferisco sempre optare per l'idrosolubile. In ogni caso un conservante devi usarlo, ed è la prima materia prima che va acquistata, altrimenti fai poco o nulla. http://cosmesinaturalespignattoandco.blogspot.it/2013/10/storia-di-un-cosmetico-senza-conservanti.html

      Elimina
    2. Per quanto riguarda la differenza tra Sodio Ialuronato e Liposomi: il primo è il semplice sale sodico dell'acido ialuronico, un glicosaminoglicano, qui ho parlato del suo ruolo nel mantenere l'idratazione cutanea: http://cosmesinaturalespignattoandco.blogspot.it/2015/04/idratazione-cutanea-e-struttura-della.html I liposomi sono delle formule "incapsulate" di acido ialuronico, che in questo modo dovrebbero penetrare più a fondo nella pelle, il meccanismo dei liposomi l'avevo accennato qui: http://cosmesinaturalespignattoandco.blogspot.it/2013/12/la-lecitina-di-soia.html

      Elimina
  3. Ciao Rasmus!Sei molto brava davvero e provo a chiederti un aiuto, cercando di essere breve. Ho un apparecchio a corrente galvanica (Nu Skin): utilizza "microcorrenti" autoaggiustabili per una pelle più radiosa e energica. Va usato con il viso pulito (io non uso il loro prodotto per la pulizia ma uno bio...) e usando, in successione, 2 gel assieme. Prima, il Gel PRE-TRATTAMENTO e poi quello di TRATTAMENTO. Appena applichi il primo gel, apoggi sul viso l'apparecchio e, sullo schermino compare un numero e si acquista una polarità negativa; quando applichi il secondo (Gel TRATTAMENTO) e appoggi nuovamente l'apparecchio al viso, si acquista una polarità positiva. Il fatto è che non mi piace l'INCI dei gel e di attivi -per una pelle che ha superato la quarantina- ne vedo pochissimi e nulli.. Ho letto (Lola) che il Butylene Glycol (bruttino...) serve a far penetrare meglio gli ingredienti (belli e brutti...). Come si può sostituire (non solo lui) affinchè i gel penetrino bene e siano EFFICACI ANTIAGE (cosa che non vedo in questi)? Gli INCI sono: 1) Gel PRE-TRATTAMENTO: Water,Butylene Glycol, Glycerin, Potassium Hydroxide,Hydroxypropyl Methylcellulose, Caprylyl Glycol, Citric Acid, Potassium Cocoyl Glutamate, Polysorbate 20, Carbomer, Glyceryl Acrylate/Acrylic Acid Copolymer, Chlorphenesin, Disodium EDTA, Vanilla Planifolia Fruit Extract, Calendula Officinalis Fruit Extract, Macrocystis Pyrifera Extract, Phenoxyethanol. 2) Gel TRATTAMENTO: Water,Butylene Glycol, Glycerin, Isoceteth-20, Hydroxypropyl Methylcellulose, Chlorphenesin, Oleth -10,Sodium Benzoate,Tocopheryl Nicotinate,Polysorbate 20, Xanthan Gum, Potassium Cocoyl Glutamate, Caprylyl Glycol, Citric Acid, Potassium Cocoyl Glutamate, Glyceryl Acrylate/Acrylic Acid Copolymer, Disodium EDTA, Arginine, Narcissus Tazetta Bulb Extract, Phenoxyethanol, Schizandra Chinensis Fruit Extract, Santalum Album (Sandalwood) Oil, Rosa Damascena Flower Oil, Jazminum Officinale (Jasmine) Extract,Citric Acid. Ho la pelle normale e 2 piccolissime macchiette sopra il labbro superiore. Che dici? Potrei fare i 2 gel? Sono all'estero e, ad esempio, l'acqua distillata qui non va bene e devo usare la minerale. Due gg fa ho fatto il gel di Sodio Ialuronato e non mi è venuto denso, ma più liquido... Non so il perchè (forse questa minerale ha qualche sale in più di un'altra con la quale mi era venuto denso?). Comunque, ho degli attivi con me (Allantoina, bisabolol 100% végétal,Q10 in polvere, Estratto di fiori di malva, vite rossa e cetriolo, relax rides, estratto secco di liquirizia, activ eclat et lumiére,pantenolo, elastocell, polvere di aloe -e gel-, vari oli vegetali bio, Cosgard, acido lattico e soda, xantana e Carbopol Ultrez 21 come addensanti, ecc). Leggo sempre forum, blog e schede (tipo quelle di AZ, abbastanza facili) perchè sono d'accordissimo quando si parla di stare attente a cosa si fa se non si è esperti. Mi potresti dare una mano con i gel? Scusami per il papiro e se ho scritto qualcosa che non dovrei. Grazie di cuore! P.S. Mio papà dovrebbe venire a trovarmi fra pochissimo e potrei chiedergli qualche cosa per formulare meglio i gel... Ho visto che Vernile ha un acido ialuronico a bassissimo peso molecolare approvato Ecocert. Grazie ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viviana guarda, io l'apparecchio a cui ti riferisci sinceramente non lo conosco, quindi non mi arrischio a dirti come realizzare i due gel. Secondo me nei due gel non c'è nulla che sia davvero "attivo", nel primo ci sono solo conservanti e tre estrattini vegetali sul fondo, nel secondo tensioattivi, in parte di origine petrolifera, e ancora conservanti e qualche altro estrattino vegetale in fondo. Il Tocopheryl Nicotinate invece dovrebbe essere un "riscaldante" e potenzialmente pro-infiammazione. Penso che il gel serva solo come "veicolante" elettrico, ma proprio per questo motivo non saprei nemmeno dirti come fare le sostituzioni, si tratta di una questione molto complessa. Inoltre devo essere sincera...non credo molto in questi macchinari! Penso sia ben più efficace fare una dieta sana e ricca di frutta e verdura fresca!

      Elimina
  4. Ciao Rasmus! Sì, anche io sono d'accordissimo con te sull'INCI dei 2 gel. E, anche secondo me, i 2 gel servono come veicolanti elettrici: ho usato un gel di solo sodio ialuronato e l'apparecchio funzionava. Infatti, loro si raccomandano di avere la mano sul retro dell'apparecchio, umida, così come la testina appoggiata al viso cosparsa di gel più acqua. I prodotti sono arrivati con l'apparecchio e, a mio avviso, loro guadagnano con il loro acquisto. Sai, guardando in giro, ho visto che un noto sito con un suo Forum, vende dei prodotti per Elettrocosmetologia che nasce combinando la tradizione all'innovazione: mix di Aminoacidi, Palmitol Oligopeptide, Miele, Glicosaminoglicani, Acido Ialuronico a basso peso molecolare, ecc. Tutto sottoposto a processo elettrochimico caratteristico della Elettrocosmetologia. Si specifica anche (perchè il marchio è molto serio) la presenza di Carbomer ed EDTA. Sono prodotti che non costano poco e hanno un complesso particolare sviluppato dal 2012. Volevo riprodurre 1 o 2 gel simili come attivi e senza petrolati, "brutti" conservanti ed estratti vegetali assurdi... Mi potresti, gentilmente, consigliare dove guardare? Hai qualche idea? Sono stata a guardare ogni ingrediente e ho visto che il Butylene Glycol si può sostituire...e altre cose evitarle direttamente. Ti ringrazio davvero! Viviana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che non voglia aiutarti Viviana, ma stai cercando di riprodurre un prodotto molto complesso, proprio perché non tutte le molecole e mix di molecole hanno la stessa conduttività elettrica. Ogni molecola si comporta in modo diverso se sottoposta ad un campo elettrico, è il motivo per cui esistono macchine come la risonanza magnetica, o tecniche di analisi biochimica come l'elettroforesi. Io sinceramente non so quanto questa macchina sia sensibile al prodotto usato, potrei darti dei consigli che la rovinano, o che rovinano la tua pelle. Io posso darti qualche consiglio su come realizzare un siero ricco di attivi, ma da usare sulla pelle da solo, perché non saprei i suoi effetti sottoposto ad una scarica elettrica, anche se bassa. Sicuramente gli ingredienti che hai elencato sono perfetti per preparare un prodotto del genere e usarlo da solo, ma se decidi di usarlo con la macchinetta è solo a tuo rischio e pericolo. Il butylene glycol come tanti glicoli può essere sostituito da esteri molto leggeri per la texture, ma gli esteri hanno un comportamento completamente diverso a livello elettrico, sono più simili agli oli. Sinceramente è un'area cosmetica che non conosco molto, e non so nemmeno dove consigliarti di chiedere...

      Elimina
    2. Rasmus, lo so che vorresti aiutarmi, altrimenti non mi avresti risposto in modo così attento. E ti ringrazio per questo. Non sono un'esperta in Chimica, ma certamente una molecola o un mix, come tu dici, può avere una specifica conduttività. Sai che invece, avevo notato che usando quei due gel avevo qualche arrossamento quando mai mi era successo? Neanche prima di essere passata ell'ecobio. E, provando il gel comunissimo di sodio ialuronato, il viso NON si era arrossato e la macchina funzionava comunque perchè si sentivano i "bip". Altrimenti, come dice nel foglietto, si sarebbe spenta. Poi, non è che si senta caldo o un qualcosa di strano. Avendo una pelle che non si è mai arrossata, secondo me, quei gel sono molto aggressivi. Potrei cercare di contattare una mia amica chimico anche se dall'estero non so se ci riuscirò... Ho letto che la glicerina (più un alcool alimentare?) potrebbero sostituire il butylene glycol. Degli esteri l'ho letto prima nel tuo blog, forum e guardando You Tub. So che vengono chiamati "olietti leggeri" (dovrei avere il Cetiol Sensoft). Di recente ho fatto un mix di oli e ho messo quello come olio leggerissimo. E' da un po' che cerco di imparare e mi scrivo tutto ma forse non mi "butto" perchè anche io ho a che fare con ph, soluzioni, impacchi, elettronegatività e polarità e, a mio avviso, bisogna andarci coi piedi di piombo. Comunque, ne sarei felice se vuoi postarmi un siero diverso da un mix di olietti mescolati nel palmo della mano con aloe e gel di sodio ialuronato.. E' bello farsi le "cose" da sole usando ingredienti "buoni" e adatti alla propria pelle. Grazie ancora! Viviana

      Elimina
  5. Volendo aggiungere anche il relax rides all gel fatto quanto ne posso aggiungere???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiorella, io non ho mai usato il relax rides come attivo cosmetico, quindi non so dirti se ha qualche controindicazione nel semplice sodio ialuronato, puoi provare cominciando dalla dose minima consigliata (2%) e vedere se il gel di Ialuronato regge (il gel di sodio ialuronato si ammollerà un po' per l'aggiunta sicuramente, ma se l'estratto contiene dei sali potrebbe liquefarsi del tutto e perdere ogni proprietà), e se il prodotto di soddisfa andare anche ad aumentare fino alla massima percentuale consigliata da AZ (5%)

      Elimina
    2. ho fatto il gel e l'ho diviso in due in uno ho aggiunto il relax rides in una quantità di 25 gocce. Non si è smollato è pressochè identico.
      Solo una cosa sia in quello col relax rides sia in quello con la formula originale quando lo metto sul viso pulito e lo massaggio quando si asciuga forma una sorta di pellicina sembra la pelle screpolata dell'abbronzatura. in realtà penso sia il gel che asciugandosi si secca e forma una patina sulla pelle....se dopo aver messo il gel aggiungo anche la crema questo effetto non succede mai, succede solo col solo gel sulla pelle. Ho sbagliato qualcosa?? nessuno ha avuto questo effetto...

      Elimina
    3. Prova a fare un leggero scrub con della farina prima di usarlo e a metterne meno, potrebbe essere che tu ne abbia messo troppo! Comunque il gel di sodio ialuronato tende un pochino a fare strato (almeno a me, ne ho provati diversi, sempre ad alto peso molecolare, forse quello a medio-basso sono meno filmanti)

      Elimina
  6. ho preso l'acido ialuronico da vernile...ho seguito tutto il procedimento ma è rimasto liquido...consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Celeste, ma hai preso l'acido ialuronico o il sodio ialuronato? se hai preso il primo potrebbe non addensare, come ingrediente non l'ho mai usato, ma so che comunque va tamponato, non può essere usato allo stesso modo del sodio ialuronato, il sodio ialuronato è il sale sodico dell'acido ialuronico, ed ha un pH accettabile per la pelle (circa 6), non penso sia così per la soluzione all'1% di acido ialuronico

      Elimina
  7. sulla bustina c'è scritto acido ialuronico 5KDA. Io lo metto nei cosmetici, non lo uso puro sulla pelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è questione di usarlo puro o non puro, ma di pH, il Sodio Ialuronato si può usare puro (in soluzione acquosa fino al 2%) perché è tamponato, questo penso proprio di no, penso il pH sia piuttosto acido

      Elimina
  8. Risposte
    1. Non ho mai usato l'acido ialuronico, io ti consiglierei di chiedere direttamente a vernile come tamponarlo per ottenere sodio ialuronato, non l'ho mai fatto!

      Elimina
  9. Dove lo posso acquistare ?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, quasi tutti i siti di materie prime vendono il Sodio Ialuronato, questo era acquistato da Vernile, ma lo vendono sicuramente anche Glamour Cosmetic, dermolife e aromazone (lo chiama acido ialuronico, ma si tratta di quello)!

      Elimina