sabato 20 settembre 2014

Prodotti Accettabili della Garnier, Geomar, Splend'Or, Shultz, Himalaya Herbals

Ciao a Tutti,
questa volta vi voglio parlare di qualcosa di accettabile o buono delle più note marche da grande distribuzione e di qualcuna non particolarmente nota.
Non sono nella maggior parte prodotti eccelsi, ma di sicuro non sono delle schifezze come la maggior parte dei prodotti commerciali

Comincio con la Garnier, sicuramente casa non nota per i prodotti ecobio, ma che ha comunque fuori qualche prodotto accettabile.
Vediamo bene cosa:

Garnier Ultradolce – Shampoo Mandorla Dolce e Fiori di Loto:


Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Chloride, Sodium Benzoate, Hydroxypropyl Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Sodium Hydroxide, Salicylic Acid, Polysorbate-20, Nelumbo Nucifera Flower Extract, Benzoic Acid, Linalool, Citric Acid, Coumarin, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Hexylene Glycol, Parfum

250 ml
2 € circa

Questo shampoo non penso sia delicatissimo, potrebbe essere un po' troppo lavante, però per chi ha capelli tendenti al grasso, e non li lava troppo spesso potrebbe andare bene. Va bene anche da usare alternato ad altri shampoo più delicati, ad esempio quando serve un maggiore potere sgrassante (ad esempio dopo essere stati ammalati 4-5 giorni, dopo un'escursione all'aria aperta, dopo attività di fai da te o meccanica ecc..., o anche per rimuovere una maschera per capelli bella unta!).
La Betaina comunque tende a ridurre l'aggressività dell'ALS, un tensioattivo praticamente equivalente ad altri solfati, tra cui i soliti SLS e SLES.
La questione in pratica è verificabile solo conoscendo le reali proporzioni tra ALS e Betaina, se sono pari, la formula dovrebbe essere ottima, se invece le quantità sono sbilanciate il prodotto risulta irritante.
Insomma, va provato, la formula è sicuramente orientata in parte alla biodegradabilità, ma in gran parte alla funzionalità del prodotto: deve fare schiuma e deve districare (c'è un bel condizionante a pallino rosso, ma che sicuramente sa fare il suo lavoro).

Garnier Ultradolce – Shampoo all’Estratto di Mango e Fiori di Tiaré:


Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Coco-Betaine, Glycerin, Glycol Distearate, Propylene Glycol, Sodium Chloride, CI 19140, CI 17200, Cocos Nucifera Oil, Sodium Benzoate, Sodium Hydroxide, Polyquaternium-10, Salicylic Acid, Limonene, Benzyl Alcohol, Benzyl Salicylate, Linalool, Mangifera Indica Seed Oil, Gardenia Tahitensis Flower Extract, Coumarin, Hexylene Glycol, Hexyl Cinnamal, Parfum

250 ml
1,95 €

Questo è quasi sicuramente uno shampoo meno aggressivo del primo. Se nel primo c'è il rischio che le proporzioni non siano giuste, qui abbiamo già di partenza lo SLES, che nonostante le bufale e le campagne fasulle, resta ancora un buon tensioattivo, sicuramente meno irritante e aggressivo dei Lauryl Solfati, poi abbiamo la nostra Betaina, che in ogni caso dovrebbe bilanciare a sufficienza l'effetto sgrassante dello SLES.
Poi nello shampoo c'è davvero ben poco...piccole percentuali di Sale, Olio di Cocco, Conservanti un Condizionante e i poetici estratti vegetali.

Garnier Ultradolce – Balsamo Crema al Cacao e Olio di Cocco:


Aqua, Cetearyl Alcohol, Elaeis Guineensis Oil, Behentrimonium Chloride, CI 17200, Cocos Nucifera Oil, Hydroxycitronellal, Stearamidopropyl Dimethylamine, Theobroma Cacao Seed Butter, Chlorhexidine Dihydrochloride, Benzyl Salicylate, Linalool, Isopropyl Alcohol, Caramel, Citric Acid, Hexyl Cinnamal, Glycerin, Parfum

200 ml
2,00 € circa

Questo balsamo ha una formula abbastanza classica: Acqua, Alcol Cetearilico, grassi: in questo caso principalmente Palma, con un pochino di Cocco e Cacao, condizionanti, sia il più comune Behentrimonium Chloride, sia il meno usato e diffuso Stearamidopropyl Dimethylamine, che dovrebbe rendere il prodotto ancora più districante.
Unico ingrediente "strano" è la Clorexidina...che dovrebbe si, avere una funzione districante aggiuntiva, ma è anche un forte antibatterico, che di solito si preferisce evitare.
Chiaramente si parla di un prodotto a risciacquo, e sembra che la quantità sia bassissima, quindi chiuderei un occhio se il prodotto funziona perfettamente e meglio di altri balsami.

Garnier Ultradolce – Balsamo Crema all’Olio di Avocado e Burro di Karitè:


Aqua, Cetearyl Alcohol, Elaeis Guineensis Oil, Behentrimonium Chloride, CI 15985, CI 19140, Stearamidopropyl Dimethylamine, Chlorhexidine Dihydrochloride, Persea Gratissima Oil, Methylparaben, Citric Acid, Butyrospermum Parkii Butter, Hexyl Cinnamal, Glycerin, Parfum

200 ml
2,00 € circa

La formulazione è quasi identica al balsamo precedente, vengono sostituiti i grassi "secondari", qui abbiamo Avocado e Karité, la sostituzione è praticamente dovuta solo al marketing della linea, dubito che cambi davvero le cose.
In ogni caso vale sempre la stessa idea esposta nel balsamo precedente: dovrebbe essere assolutamente un buon districante, se funziona vale la pena di usarlo, visto anche il basso costo.

Garnier Skin natural – Pure Active Gel Struccante Purificante:


Aqua, Decyl Glucoside, Propanediol, Sodium Cocoamphoacetate, Carbomer, Capryl Glycol, Disodium EDTA, Eucalyptus Globulus Leaf Extract, Glycerin, Poloxamer 184, Salicylic Acid, Sodium Chloride, Sodium Hydroxide, Zinc Gluconate

200 ml
5 € circa

Quello che mi piace di questo prodotto è che finalmente sono stati usati tensioattivi delicati: non più i soliti aggressivi, che struccheranno anche, ma aggrediscono la pelle, ma un Glucoside e un Cocoamfoacetato.
Per il resto non c'è molto, l'estratto è assolutamente poetico, il chelante è sicuramente in dosi bassissime, idem per il tensioattivo sintetico (Poloxamer 184).
Comunque essendo un prodotto a risciacquo non ci sono assolutamente problemi ad usarlo.

Chiaramente ci sono tantissimi altri prodotti della Garnier, purtroppo non sono riuscita a guardarli proprio tutti, quindi potrebbe essermi sfuggito qualche inci decente.
Ho comunque scartato tutti i prodotti per capelli contenenti siliconi o condizionanti siliconici ed etossilati, e purtroppo sono la maggior parte!
Mentre per quanto riguarda i prodotti viso ho scartato anche in questo caso prodotti contenenti siliconi, ma anche brutti conservanti o PEG.

Ora passerò a parlarvi di una marca un po' meno nota, che fa principalmente prodotti anticellulite, ma che di recente ha ampliato la gamma dei prodotti, buttandosi anche sui prodotti viso, vi parlo della Geomar, marca che appartiene all'azienda Mirato, che possiede molti marchi, anche molto famosi: Malizia, Breeze, Clinians, Intesa e Splend'Or, solo per citarne alcuni.
Vediamo cosa c'è di accettabile o buono.

Geomar Trattamento Rassodante da Risciacquare:


Ethylhexyl Palmitate, Sorbitan Oleate, Helianthus Annuus Seed Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Oryza Sativa Bran Oil, Fucus Vesiculosus Extract, Equisetum Arvense Extract, Juglans Regia Shell Extract, Maris Sal, Arachis Hypogea Oil, Zea Mays Germ Oil, Tocopherol, Aqua, Parfum, Butylphenyl Methylpropional, Limonene, Hexyl Cinnamal, Linalool, Benzyl Salicylate, CI 61565, CI 47000, CI 26100

300 ml
7 € circa

Questo è il prodotto a cui mi sono ispirata quando ho elaborato questa semplicissima ricetta, come vedete, guardando il costo, anche il prodotto originale non è assolutamente male.
Nonostante gli attivi siano assolutamente inutili in un prodotto da risciacquare (non avrebbero il tempo di penetrare), non è detto che non possano fare qualcosa se deciderete di non sciacquare il prodotto.
In ogni caso non ci conterei troppo, ma come prodotto semplicemente emolliente lo trovo molto carino.
Non solo sembra molto pratico da usare in piscina o al mare (motivo per cui ho elaborato la mia ricetta, ora sto anche lavorando ad una versione arricchita da attivi, dato che la mia intenzione è che rimanga un prodotto Leave-In), ma non è neanche esageratamente costoso.

Geomar Olio Naturale Idratante e Nutriente per il Corpo:


Oryza Sativa Bran Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Tocopherol

250 ml
6,90 € circa

Questo è un semplice olio emolliente arricchito da Tocoferolo. Niente di difficile da realizzare in casa acquistando del semplice Olio di Riso, Olio di Mandorla e Tocoferolo in farmacia, ma chiaramente se non avete intenzione di mettervi a preparare misture, e necessitate di un prodotto anidro, questo non è male.
Non è particolarmente economico, ma chiaramente io ragiono da spignattatrice, acquistando i mezzi litri di oli, chiaramente è tutto ben diverso.
Per essere un prodotto da supermercato di fascia medio-alta, non è male, posso consigliarvelo.
Inoltre potrebbe anche essere meno pesante rispetto all'usare il puro Olio di Mandorle, meno assorbibile dell'Olio di Riso.

Geomar – Viso – Crema Viso Idratante Lenitiva:


Aqua, Glycerin, Caprylic/Capric Triglyceride, Ethylhexyl Stearate, Glyceryl Stearate, Cetearyl Alcohol, Dicaprylyl Carbonate, Althaea Officinalis Root Extract, Kappaphycus Alvarezii Extract, Malva Sylvestris Leaf Extract, Calendula Officinalis Flower Extract, Maris Aqua, Maris Sal, Sodium Polyacrylate, Sodium Stearoyl Glutamate, Xanthan Gum, BHT, Disodium EDTA, Parfum, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Benzyl Alcohol, Phenoxyethanol

50 ml
3,95-7 €

Purtroppo ho visto prezzi molto contrastanti in queste creme, se ci focalizziamo sulla fascia di prezzo medio-bassa, equivalente a quelle delle marche più famose da supermercato, posso dire tranquillamente che questo è un ottimo prodotto.
A differenza delle classiche creme siliconiche da supermercato qui abbiamo emollienti ed emulsionanti a pallino verde, estratti vegetali e una gelificazione mista, che permette alle pelli meno secche di non "soffocare" a causa dei gelificanti ecobio (Gomma Xantana, Idrossietilcellulosa, Carragenine ecc...), che fanno sempre un pochino di strato.
Non abbiamo nessun attivo ad esclusione degli estratti vegetali (tra cui la Malva, che più che mucillagini non contiene di utile a livello cosmetico), se non l'antiossidante a pallino rosso.
Insomma per 4 euro potrei definirla una crema da supermercato vuotina, ma comunque di tutto rispetto (insomma, a quel prezzo non si può neanche pretendere di più), a 7 euro vi direi invece di lasciarla sullo scaffale. Spendendo quel prezzo, o poco di più potete trovare di meglio.

Geomar – Viso – Crema Viso Rassodante Antirughe:


Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Ethylhexyl Stearate, Cetearyl Alcohol, Cetearyl Glucoside, Cetyl Alcohol, Stearic Acid, Glycerin, Glyceryl Stearate SE, Hibiscus Sabdariffa Flower Extract, Pelvetia Caniculata Extract, Plukenetia Volubilis Seed Oil, Maris Sal, Tocopheryl Acetate, Sodium Cetearyl Sulfate, Carbomer, BHT, Disodium EDTA, Sodium Hydroxide, Parfum, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Benzyl Alcohol, Phenoxyethanol

50 ml
3,95-7,20 €

Qui vale sempre lo stesso discorso fatto sopra.
La crema in sè ha una formulazione un pochino diversa, sono stati cambiati gli emulsionanti, preferendo un autoemulsionante al posto degli emulsionanti usati singolarmente.
Inoltre al posto del Poliacrilato unito alla Xantana, è stato usato il solo Carbomer per la gelificazione (e mi piace che per una buona volta abbiano usato la Soda per tamponare, e non la solita Trietanolamina).
Per il resto abbiamo sempre gli estratti vegetali, di dubbia funzionalità, e lo stesso antiossidante a pallino rosso, ma è stato almeno aggiunto un pochino di Tocoferil Acetato.
Anche qui, per 4 euro la crema non è male, non potrei mai definirla antiage (a meno che qualcuno di questi estratti vegetali contenga qualcosa di serio, sinceramente non saprei, mi sto discostando dall'uso smodato di estratti vegetali), ma idratante lo è, ma anche in questo caso, a 7 euro non l'acquisterei.

Geomar – Viso – Scrub Cremoso Delicato:


Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Glyceryl Stearate, Behenyl Alcohol, Dicaprylyl Ether, Glycerin, Pumice, Althaea Officinalis Root Extract, Sodium Polyacrylate, Jojoba Esters, Yogurt Powder, Maris Sal, Parfum, Sodium Stearoyl Glutamate, Xanthan Gum, BHT, Citric Acid, Disodium EDTA, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin, Methylisothiazolinone

150 ml
3,95 €

Per essere uno scrub non è assolutamente male, chiaramente costerebbe molto meno realizzarlo in casa di volta in volta con prodotti rubati dalla dispensa, ma visto il prezzo e la quantità non mi sembra male.
Di fatto è una semplice crema con un'emulsione classica, l'aggiunta di Yogurt in Polvere, un estratto vegetale, e infine la Pomice, la parte scrubbante.
Non ho idea di quanto sia effettivamente "abrasivo", dipende più da quanto è fine la grana, che non altro. In ogni caso attenzione, è un prodotto che va usato al massimo una volta a settimana (se dovesse essere davvero estramente delicato, come uno scrub con poca semplice farina 0, a una volta ogni mese/mese e mezzo, se dovesse essere piuttosto abrasiva.
Non mi farei problemi per i 4 rossi, dato che il primo è il semplice gelificante, e gli altri tre sono antiossidante, chelante e conservante, non ottimi, ma sicuramente non problematici in un prodotto Rinse-Off.

Geomar – Viso – Latte Detergente Lenitivo:


Aqua, Coco-Caprylate/Caprate, Octyldodecanol, Dicaprylyl Carbonate, Althaea Officinalis Root Extract, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Calendula Officinalis Flower Extract, Malva Sylvestris Leaf Extract, Maris Sal, Sodium Polyacrylate, Glycerin, Tetrasodium EDTA, Sodium Hydroxide, Parfum, Phenoxyethanol

200 ml
2,95-6 €

Come per le creme viso, ho notato queste enormi differenze di prezzo.
Diciamo che, basandomi sul prezzo più basso, intorno ai 3 euro, questo è un buon latte detergente, è tenuto insieme da un'emulsiogellante, il Sodio Poliacrilato, dato che non sono inseriti in formula dei veri e propri emulsionanti, questo mi da l'idea che non sia utilizzabile come struccante vero e proprio, potrebbe non essere abbastanza sgrassante.
Nel caso invece il prezzo sia quello più alto, potete benissimo trovare altri prodotti simili, o forse anche migliori a meno.
Vi ho parlato poco tempo fa dei prodotti di alcuni brand di supermercati qui, dove potete vedere ben 3 alternative low cost.

Geomar – Viso – Maschera Viso 5 minuti Purificante Effetto-Mat:


Aqua, Kaolin, Glycerin, Bentonite, Caprylic/Capric Triglyceride, Xanthan Gum, Polysorbate-20, Malva Sylvestris Leaf Extract, Chamomilla Recutita Flower Extract, Lavandula Angustifolia Flower Extract, Thymus Vulgaris Flower/Leaf Extract, Maris Sal, Citric Acid, Parfum, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin, Methylisothiazolinone

2x75 ml
1,35 €

Questa sicuramente è una maschera molto disseccante, ha come primi ingredienti dopo l'Acqua Kaolino e Bentonite in alta posizione, soprattutto quest'ultima, è molto, molto assorbente.
Sul fatto che funzioni come prodotto per pelli grasse non lo metto in dubbio, anzi. L'unico interrogativo è se non sia troppo, ma troppo disseccante, e che quindi possa scatenare l'effetto rebound.
Chiaramente ogni pelle reagisce in maniera diversa, quindi non è assolutamente prevedibile la reazione soggettiva, dato il prezzo vi direi di provare, se avete una pelle irrimediabilmente grassa, questo forse è uno dei pochi prodotti che potrebbe funzionare.

Geomar – Viso – Maschera Viso 5 minuti Anti-Age Rassodante:


Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Glycerin, Ethylhexyl Stearate, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate, Dicaprylyl Carbonate, Hibiscus Sabdariffa Flower Extract, Pelvetia Canaliculata Extract, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Iris Florentina Root Extract, Maris Sal, Tocopheryl Acetate, Sodium Stearoyl Glutamate, Sodium Polyacrylate, Sodium Phytate, Xanthan Gum, BHT, Parfum, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin, Methylisothiazolinone

2x75 ml
1,35 €

Qui di Anti-Age vedo davvero poco...questa a me sembra più che altro una cremina semplice idratante. Sicuramente non è niente male in caso di pelle secca, ma sinceramente mi sembra un po' troppo cara per essere una crema.
In ogni caso non usatela come crema vera e propria, il Methylisothiazolinone è stato ormai approvato come conservante solo nei prodotti Rinse-Off, quindi, anche se per anni ce lo siamo applicato con svariati prodotti, vi direi di evitare.
Ho escluso a priori la terza maschera della linea, in quanto piena zeppa di ingredienti che assolutamente non vi consiglio.

Vediamo ora un'altro brand della stessa azienda produttrice: i prodotti Splend'Or con inci accettabile.

Splend’Or – Balsamo ai Fiori di Mandorlo e Karité:


Aqua, Stearyl Alcohol, Ethylhexyl Stearate, Cetyl Alcohol, Glycerin, Butyrospermum Parkii Butter, Prunus Amygdalus Dulcis Fruit Extract, Cetrimonium Chloride, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Propylene Glycol, Triethylene Glycol, Citric Acid, Magnesium Nitrate, Magnesium Chloride, Parfum, Hexyl Cinnamal, Benzyl Alcohol, Linalool, Benzyl Benzoate, Benzyl Salicylate, Butylphenyl Methylpropional, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone, CI 19140

300 ml 
0,99-1,29 €

Se gli shampoo mi danno l'idea di essere troppo aggressivi e sgrassanti per consigliarveli, i balsami sono assolutamente accettabili.
Costano davvero poco, penso non ci siano balsami così a buon mercato a parità di inci.
Abbiamo in generale formulazioni piuttosto classiche: Acqua, Alcol Stearilico/Cetilico, emollienti, anche se non ci sono quantità di condizionanti elevate.
Diciamo l'inci rivela un prodotto non esageratamente condizionante, ma abbastanza nutriente, in sostanza li consiglio (entrambi) per chi non ha capelli esageratamente lunghi o indisciplinati, oppure come ottimo balsamo per il cowash.

Splend’Or – Balsamo ai Fiori e Bacche di Ribes:


Aqua, Stearyl Alcohol, Cetyl Alcohol, Ethylhexyl Stearate, Ribes Nigrum Fruit Extract, Glycerin, Cetrimonium Chloride, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Propylene Glycol, Triethylene Glycol, Citric Acid, Magnesium Nitrate, Magnesium Chloride, Limonene, Benzyl Alcohol, Linalool, Hexyl Cinnamal, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone, CI 14720

300 ml
0,99-1,29 €

Anche in questo caso vale quello che ho detto per il prodotto precedente, la formulazione è praticamente la stessa, cambiano solamente gli estratti vegetali usati, alcuni degli allergeni del profumo e il colorante usato.
Molto simile è anche la formulazione della versione più famosa, lo Splend'Or - Balsamo.
In questo caso, anzi, la formulazione sembra un pochino meno districante, in quanto sono presenti più estratti vegetali, che condizionanti.
Qui potete trovare la prima recensione del balsamo che ho fatto di uno dei primi prodotti che ho provato nella ricerca di cosmetici accettabili.


Vi parlo ora di un'altra linea di prodotti: la Shultz, composta di soli 4 prodotti. Non vi parlo della lozione schiarente, in quanto non mi sono mai interessata di tinte per capelli e similari, quindi ne rimangono 3:

Shultz – Shampoo Ravvivante Ultradelicato:


Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Disodium Cocoamphoacetate, Cocamidopropyl Betaine, Chamomilla Recutita Flower Extract, Glycerin, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Citric Acid, Salicylic Acid, Sodium Benzoate, Sodium Chloride, Parfum, Linalool, Caramel

250 ml
2-4 €

Sicuramente è uno shampoo molto verde, sono stati scelti dei tensioattivi abbastanza biodegradabili, ed è stato aggiunto solamente un pochino di condizionante (quello che una mia amica spignattatrice chiama il "Guarcoso", dato il nome piuttosto lungo!).
Il dubbio però riguarda la sua potenziale aggressività (non prevedibile dal semplice inci), in quanto l'Ammonium Lauryl Sulfate non è certo tanto più delicato del suo collega SLS.
Insomma, l'ALS è sicuramente inserito insieme alla Betaina, che tende a ridurre la sua aggressività, e insieme a un tensioattivo sicuramente ben più delicato: il Cocoamfoacetato.
Potrebbe essere un prodotto adatto sicuramente ad adulti, e penso più a chi ha i capelli grassi, che delicati, in quanto appunto, potrebbe essere piuttosto lavante.
Per quanto riguarda il Balsamo, ve ne ho parlato in questo post, ne sono tutt'ora contenta, infatti l'ho ricomprato!

Shultz - Maschera Ristrutturante:


Aqua, Cetyl Alcohol, Cetrimonium Chloride, Chamomilla Recutita Flower Extract, Royal Jelly Extract, Hydrolyzed Wheat Protein, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Sodium Benzoate, Benzyl Alcohol, Parfum, Linalool, Citric Acid, Caramel

300 ml
5,00-6,00 € circa

Ho cercato questa maschera in lungo e in largo quando ne cercavo una, e finalmente l'ho vista da Tigotà, che però purtroppo è lontano dalla mia zona, ma ormai era tardi, questa volta, infatti, non l'ho comunque comprata perché dato che ormai mi ero già rifornita di balsami e maschere.
Per quanto riguarda questo prodotto, valutando l'inci sembra più che altro un bel balsamo, bello ricco di condizionanti, e con l'aggiunta di Proteine del Grano ed Estratto di Pappa Reale (di conseguenza non è un prodotto Vegan).
Sicuramente, adesso che so dove reperirla, cercherò di provarla appena finirò i prodotti che ho in casa, ma per quanto riguarda l'inci ve la consiglio proprio se avete capelli indisciplinati e difficili da gestire, dovrebbe essere davvero efficace!

Bene, ora vi parlerò infine di una marca molto particolare, la Himalaya Herbals, una marca originaria dell'India, molto nota (e anche piuttosto costosa per i loro standard) in loco, mentre non è conosciutissima in Europa, ma è possibile trovare questi prodotti, oltre che nel paese d'origine, in Europa anche in alcuni stati in Africa e Asia.
Vendono principalmente online, ma alcuni prodotti si trovano anche in alcuni supermercati italiani, io in particolare ho visto questi prodotti all'IperCoop.
Si tratta di una marca che dovrebbe basare i prodotti sui principi delle erbe Ayurvediche, e in India è una marca di alto livello, anche se da noi ha prezzi più bassi, e si situa sulla fascia alta da supermercato, o bassa da profumeria.

Himalaya Herbals – Crema Anti-Rughe:


Aqua, Glycerin, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Lens Esculenta Seed Extract, Isopropyl Myristate, Cetearyl Alcohol, Cetearyl Glucoside, Caprylic/Capric Triglyceride, Sorbitan Stearate, Cetearyl Ethylhexanoate, Cetyl Alcohol, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate SE, Ethylhexyl Stearate, Glyceryl Hydroxystearate, Glycyrrhiza Glabra Root Extract, Vitis Vinifera Fruit Extract, Cetyl Palmitate, Citrus Limonum Peel Extract, Carbomer, Phenoxyethanol, Parfum, Methylparaben, Xanthan Gum, Propylparaben, Sodium Hydroxide, Disodium EDTA, Hexyl Cinnamal, Butylphenyl Methylpropional, Benzyl Salicylate, Linalool, Hydroxycitronellal

50 ml
7,50-9 €

Allora, se escludiamo gli estratti vegetali: Succo d'Aloe, Estratti di Lenticchia, Radice di Liquirizia, Uva e Limone, di attivi non ce ne sono, abbiamo una semplice crema idratante ed emolliente.
Non conoscendo specificatamente questi estratti non mi sento di dire che sia del tutto inefficace, dipende tantissimo anche dal tipo di estratto usato, cosa impossibile da determinare guardando solo l'inci.
In ogni caso il prodotto non ha un costo elevato, e la marca gode di una buona reputazione come prodotto a base di erbe Ayurvediche.
Soprattutto nel caso la troviate all'estero insieme a solamente le classiche marche da evitare accuratamente, io vi consiglierei di provarla assolutamente!
Non è completamente ecobio, ma è sicuramente accettabile dal punto di vista green.


Himalaya Herbals – Detergente Viso Purificante al Neem:


Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Melia Azadirachta Leaf Extract, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Cocoyl Glutamate, Disodium Cocoyl Glutamate, Acrylates/10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Curcuma Longa Root Extract, Phenoxyethanol, Sodium Hydroxide, Parfum, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone, Sodium Metabisulfite, Citric Acid, Disodium EDTA, Tocopheryl Acetate, CI 19140, CI 42090, Butylphenyl Methylpropional, Hexyl Cinnamal

150 ml
7 € circa

Questo prodotto non si può considerare totalmente green, ma di sicuro non è il male. Ci sono piccole quantità di ingredienti non biodegradabili, ma sicuramente in piccolissime quantità.
La base lavante è classica: ALS (simile come effetto allo SLS), con un po' di betaina a tamponarne l'aggressività.
Ho il dubbio che non sia un prodotto delicatissimo, proprio per la scelta specifica del tensioattivo primario, ma dall'inci non è possibile comprendere quanto effettivamente ce ne sia.
Diciamo che è un prodotto che sconsiglierei a chi ha problemi di pelle secca e disidratata, o di dermatiti, ma per chi ha la pelle piuttosto grassa potrebbe essere perfetto.
In questo caso la scelta migliore è cercare diverse recensioni su internet sulla capacità lavante.

Himalaya Herbals – Schiuma Viso al Neem Purificante:


Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Melia Azadirachta Leaf Extract, Decyl Glucoside, Cocamidopropyl Betaine, Glycerin, Polysorbate-20, Curcuma Longa Root Extract, Vetiveria Zizanoides Root Extract, Parfum, Phenoxyethanol, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone, Disodium EDTA, Citric Acid, BHT, CI 19140, CI 42090

150 ml
5 € circa

Questa formulazione è molto simile alla precedente, quindi valgono le stesse indicazioni.
Qui abbiamo però una quantità minore di betaina, il dubbio quindi è che tra i due possa essere questo il prodotto più sgrassante.
Chiaramente nulla è certo.
Qui vi avevo recensito un prodotto che sulla carta avrebbe potuto essere molto aggressivo: il "Bagno Olio", e invece l'ho trovato poco lavante, adatto quindi ad una detersione quotidiana, e non ad una detersione specifica (es. dopo aver usato i solari al mare, dopo essersi sporcati di terra, unto, ecc...).
Quindi insomma, non si può proprio prevedere quanto sarà aggressivo il prodotto.
Dal punto di vista della formulazione comunque non è male, ci sono solo piccole quantità di ingredienti a pallino rosso, ma niente di terribile.

Himalaya Herbals – Sapone Idratante per Bambini:


Sodium Palmate, Sodium Palm Kernelate, Parfum, Aqua, Olea Europaea Fruit Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Tetrasodium EDTA, Titanium Dioxide, Tetradibutyl Pentaerithrityl Hydroxyhydrocinnamate, Disodium Distyrylbiphenyl Disulfonate, Hexyl Cinnamal, Geraniol, Linalool, Citronellol, Coumarin, Benzyl Alcohol, Alpha-Isomethyl Ionone, Benzyl Salicylate

75 g
3 € circa

A parte il claim "idratante", che in un sapone è assolutamente fuorviante, questo è un semplice sapone a base di Oli di Palma e Palmisto, surgrassato con Oli di Oliva e Mandorla.
Sono stati aggiunti un chelante, un antiossidante non ecobio, ma secondo me è usabilissimo, si parla di percentuali bassissime.
C'è anche un ingrediente che insieme svolge l'azione di viscosizzante e tensioattivo, ma data la percentuale penso sia per il primo ruolo.
Insomma, un sapone non particolarmente economico, e non esageratamente pregiato, io opterei per questo prodotto soprattutto nel caso che siate all'estero, e abbiate bisogno di un sapone delicato e non industriale, qui, secondo me di alternative buone e più economiche ce ne sono.

Anche per oggi ho finito, spero che abbiate trovato interessante il post
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Biodizionario.it, Promiseland.it e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

6 commenti:

  1. Dove li posso trovare tutte queste marche eco bio in svizzera

    RispondiElimina
  2. Ciao, purtroppo non conosco la Svizzera e i suoi brand di supermercati e marche reperibili, so che la Himalaya Herbals vende anche su internet, sicuramente puoi trovare Garnier al supermercato (penso ci sia anche da voi), le altre non saprei...ma sicuramente al confine ci saranno in qualche supermercato piuttosto grande!

    RispondiElimina
  3. Comunque considera che per il vero ecobio puoi trovare sicuramente di meglio in Svizzera! penso da voi si trovino più facilmente (e forse anche più a buon mercato) molte marche tedesche che da noi sono introvabili!

    RispondiElimina
  4. Ciao grazie lo stesso comunque ho trovato dove poter comprare la marca lavera, alla coop l ho trovata, mamma mia sono veramnete contetna dalla coop trovi vasti assortimenti bio dal cbo bevane alla cosmesi ecc.. grazie a voi ragazze che continate a pubblicare messagi viedo ecc.sull ecobio . Sono veramente contenta nn vedo l ora di provarli

    RispondiElimina
  5. io gli ho trovati alla sma (detergente al neem himalaya) mi ci trovo da dio!!!

    RispondiElimina
  6. Non ho una sma vicino, se ci capiterò, guarderò sicuramente cosa vendono nell'area cosmetica :)

    RispondiElimina