venerdì 26 maggio 2017

L'Acqua Micellare, cos'è? cosa dobbiamo aspettarci da questo prodotto?

Ciao a Tutti!
Avevo affrontato l'argomento generale degli struccanti, ma effettivamente mi sono resa conto di non avervi parlato così approfonditamente dell'Acqua Micellare.
Vi avevo già spiegato in cosa consiste, ma lo riporto qui:

“Agisce tramite un meccanismo di detersione standard, ovvero le molecole di tensioattivo formano delle micelle, tramite le quali inglobano il trucco, a base grassa (si tratta infatti di una miscela di oli e pigmenti, di solito insolubili)”

In sostanza un'Acqua Micellare non è altro che un detergente, solo che in forma del tutto liquida, e non gelificata.
Normalmente si tratta di semplice acqua contenente una certa quota di tensioattivo (di solito un Amfoacetato, sono i tensioattivi che formano micelle più grandi) ed eventuali agenti di texture, umettanti e conservante.
Il fatto è che a livello commerciale è un prodotto spesso confuso, il nome evoca un prodotto molto sofisticato, ma non è altro che un prodotto semplicissimo: funzionalmente acqua e tensioattivo!
A livello di Marketing un prodotto così semplice non ha molta speranza di vendita, è per questo che con questo nome altisonante, possono comunque permettersi di venderlo a prezzi esagerati, e viene proposto anche come prodotto che può sostituire il tonico, il trattamento anti-age e più che ha e più ne metta!
Per quanto efficace, un prodotto di questo tipo è economicissimo da produrre, una volta trovata la formula, sicuramente parte del costo, la produzione è estremamente economica e semplice, quindi diciamolo, un prodotto del genere non ha senso che costi tanto.
Inoltre, ve l'ho già consigliato più volte, diffidate dai prodotti struccanti/detergenti che promettono qualcosa oltre il loro lavoro (che è solo detergere/struccare), se anche c'è qualche sostanza attiva in questo senso, verrà lavata via!

A proposito del dibattito Risciacquo o no, che si fa?

Per quanto mi riguarda qualsiasi prodotto struccante per me va lavato via.
Non importa che non rimangano tracce sul viso, non importa che ci sia scritto che si può evitare di risciacquare, non risciacquando si fa solamente rimanere sulla pelle del tensioattivo mischiato al trucco che vogliamo togliere, prima di andare a letto non costa nulla dare anche una sciacquata al viso.
La questione ovviamente è differente se si utilizza il prodotto come struccante durante il giorno, ad esempio per rifare il trucco da giorno in una variante da sera, o semplicemente per l'uso professionale, quando una modella deve essere truccata in diversi modi durante la giornata, non si ha sempre a disposizione l'acqua, inoltre non deve preoccupare l'eventuale limitato residuo di trucco, se ne andrà a mettere un altro strato per realizzare un altro trucco!
Se in sostanza il prodotto è previsto “non a risciacquo” è proprio per questo uso, perché permette di rimuovere il trucco senza imporre l'uso di prodotti oleosi, che per forza di cose vanno lavati via dato che ungono molto la pelle (altrimenti col cavolo che si riesce a fare un altro trucco).

Per quanto riguarda invece l'efficacia, dipende ovviamente da tanti fattori, sia dalla formulazione del prodotto, sia dal tipo di Make-Up usato.
Viene logico da pensare che ogni produttore di Make Up preveda un prodotto struccante che funziona bene con i suoi prodotti di Make Up, se ad esempio produce Make Up Waterproof viene più logico pensare che l'Acqua Micellare funzioni anche sul trucco Waterproof, cosa ad esempio più improbabile quando ci si rivolge ad uno struccante Ecobio, anche se sicuramente non bisogna generalizzare per forza.
Ci sono Acque Micellari di diverse fasce di prezzo, non per forza le più costose possono anche essere le più efficaci, ma in ogni caso, guardando la categoria degli struccanti, di media si tratta del tipo di struccante più economico (sempre valutando all'interno delle fasce di prezzo), di solito vale la pena provare.

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

Nessun commento:

Posta un commento