venerdì 19 maggio 2017

Beauty Routine Strucco!

Ciao a Tutti!
Torno a parlarvi già di Skincare, e in questo caso vado a completare l'ultimo post in cui vi ho parlato degli ultimi aggiornamenti sulla mia Beauty Routine viso: la fase strucco, che è quella più impegnativa, da quando ho cominciato a truccarmi con più attenzione e struttura.

Beauty Routine Strucco:

Come vi avevo già anticipato, per la detersione mattutina (come anche quella serale quando non mi trucco per il giorno) utilizzo ancora il mio fantastico sapone delicatissimo viso, che avevo realizzato “per sbaglio”, ma che si è rilevato davvero ottimo, e lo uso anche per andare a perfezionare lo strucco, ovvero per eliminare anche tutti i residui di struccante misti a trucco.

Come sapete, ho già spignattato da tempo entrambi gli struccanti, ma la mia routine è cambiata completamente dato il cambiamento che ho fatto in termini di Make Up.

1) Uso prodotti Long Lasting, come ad esempio la matita Wycon.
2) Uso molto più nero rispetto agli ultimi 2 annetti, dove lo avevo messo completamente da parte grazie all'Armocromia, che avevo applicato un po' troppo alla lettera, utilizzando le regole relative più che altro al vestiario anche per il trucco.
3) Ho bisogno di maggiore efficacia, quindi gli stessi prodotti vanno bene, ma ho dovuto modificare le procedure.

Ecco quali sono gli step:


1) comincio con il lavorare con le dita, a mani bagnate (preferibilmente con acqua molto calda) lo Struccogel di Bubba su tutto il viso e contorno occhi, massaggiando a lungo, tutto il trucco sul viso se ne va, mentre sugli occhi riesco ad eliminare il grosso.

2) sciacquo quasi tutto lo struccante con acqua molto calda (non da scottare ovviamente), così da facilitare lo scioglimento del trucco, ma tralascio l'area del contorno occhi.

3) strofino leggermente il viso con il panno di microfibra, appena umido, per rimuovere tutti i residui dal viso, e tampono appena appena, molto delicatamente la zona degli occhi, rimuovendo solo l'eccesso di prodotto e acqua

4) nuovamente a dita bagnate lavoro ancora una piccola quantità di Struccogel sulla zona degli occhi, poi rimuovo molto delicatamente il tutto con il panno di microfibra, ma senza assolutamente strofinare, però questa volta uso il panno di fibra bagnato con acqua calda, per ammorbidirlo bene.

5) Visto che neanche questo basta a rimuovere infracigliare e residuo di mascara nelle rime oculari, devo procedere con lo struccante bifasico, ne applico una dose generosa su un dischetto struccante (se uso questi grandi su metà, riesco ad usare un solo dischetto per entrambi gli occhi), e appoggio il dischetto sull'occhio, lasciandolo appoggiato a lungo, facendo dei leggeri massaggi sulla palpebra e in corrispondenza delle rime.


6) una volta rimosso il dischetto “tirando” molto delicatamente parallelamente alle rime, piego il dischetto stesso in modo da formare una piega che si adatta perfettamente alle rime dell'occhio semichiuso. Cerco di tenere in questa posizione il dischetto, così da sciogliere e rimuovere bene anche tutti i residui di nero all'interno delle rime e alla base delle ciglia.
Ripeto la procedura per l'altro occhio.

7) se serve piego nuovamente il dischetto formando un angolo, che inserisco nell'angolo interno degli occhi o un qualche punto dove rimane qualche area di nero.

8) se neanche questo basta (e a volte succede), uso dei cotton fioc, li bagno ancora di struccante bifasico e vado ad insinuarmi fra le ciglia, dove vedo grumi residui.

9) a questo punto lavo tutto il viso con il mio sapone delicatissimo, per rimuovere ogni residuo oleoso misto al trucco, questo ovviamente è fattibile solo se si usano struccanti a base oleosa, se si usano acque micellari, o gel struccanti procedere con una seconda detersione può essere troppo aggressivo.

10) dato che la pelle è sicuramente stressata dopo questa procedura, devo rimediare subito dopo, quindi non lascio asciugare i residui di acqua, procedo subito applicando il mio Tonico Ultra-Idratante, che restituisce subito alla pelle abbastanza NMF, così che non vada a tirare.

Tempo fa avevo detto sia qui, che in alcuni social, che non reggevo assolutamente il panno di microfibra come strumento struccante, ed effettivamente è vero, non lo reggo tutt'ora se lo uso strofinando, sia con acqua, che con detergenti/struccanti vari, sicuramente non sugli occhi, mentre lo tollero appena se usato sul viso, e sicuramente in modo molto delicato.
Purtroppo è il massimo che riesco a fare per cercare di avere una Beauty Routine “sostenibile” purtroppo mi rendo conto che per gli occhi non riesco proprio a fare a meno di dischetti e quando servono, cotton fioc.
Vorrei davvero la soluzione completamente lavabile, ma sugli occhi ho provato davvero di tutto, nulla riesce a funzionare bene come i dischetti monouso.

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

Nessun commento:

Posta un commento